Roveja ricetta con aglio, olio e peperoncino, facilissima!

Pubblicato : 17/10/2015 22:18:03
Categorie : CUCINA

Ciao ragazze! Finalmente oggi sono riuscita a provare la Roveja acquistata alla Fiera "Fa la cosa giusta" a Bastia Umbra! Mi credete se vi dico che tra tutti i legumi, lui è il migliore che io abbia mai mangiato? Batte anche i miei amati ceci e le mie amatissime lenticchie salvacena! Cercerò di descrivervi il sapore: leggermente affumicato, ricorda vagamente quello della lenticchia ma è molto meno farinoso, molto più simile al pisello e al sapore della fava ma è molto molto più deciso e intenso, l'adoro!

ROVEJA LEGUME ANTICO: La roveja, detta anche rubiglio o corbello, è una varietà di pisello che proviene dal Medio Oriente dove era coltivato già nel Neolitico. Nell’antichità la roveja era considerata dagli antichi Greci e Romani un alimento prelibato. Oggi la roveja è coltivata nel centro Italia, soprattutto in Umbria e nelle Marche dove cresce spontaneamente.

ROVEJA PROPRIETA': La roveja è molto simile dal punto di vita nutritivo al pisello. Contiene proteine vegetali e carboidrati in buone quantità, soprattutto nella variante secca, la roveja è un legume particolarmente energetico, è ricca anche di potassio, fosforo e soprattutto fibre sia solubili sia insolubili che aiutano a mantenere l’intestino attivo e a combattere l’aumento del colesterolo “cattivo” nel sangue.

ROVEJA COTTURA: si prepara come gli altri legumi, si mette dapprima in ammollo per circa 12 ore e poi si cuoce per un'oretta e mezza.

ROVEJA AMMOLLO: l'ammollo è come quello dei classici legumi, circa 12 ore.

ROVEJA COLTIVAZIONE: La roveja, anche detta rubiglio o corbello, simile al pisello e con sapore simile alla fava, tradizionalmente coltivato nelle Marche e in Umbria. Infatti, la Roveja l'ho acquistata alla Fiera "Fa la cosa giusta" dell'Azienda Agricola Cicchetti.

ROVEJA AZIENDA AGRICOLA MARCHE: La varietà è stata reperita in una zona riferibile al comune di Appignano in provincia di Macerata nelle Marche che sorge su un colle a circa 250m s.l.m. tra il fiume Potenza ed il torrente Menocchia. Il territorio in questione è caratterizzato da terreni prevalentemente di medio impasto senza pendenze di rilievo. Se volete acquistare la Roveja marchigiana vi consiglio l'Azienda Agricola MEDEI CLAUDIO che si trova proprio ad Appignano.

La ricetta che vi propongo oggi è semplice e rapida da fare, permette infatti di esaltare la Roveja senza aggiungere altri sapori, perfetta quindi per assaporarla per la prima volta! Semplice e genuina con aglio, olio, peperoncino e qualche alicetta! Vediamo gli ingredienti e il procedimento!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

- 150 g di roveja
- 1 spicchio di aglio
- 1 pezzetto di peperoncino
- 2 alicette
- 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Mettere in ammollo la roveja per 12 ore.

Scolare e mettere a cuocere in abbondante acqua per circa un'ora e mezza.

Preparare il condimento mettendo in una padella antiaderente, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, il peperoncino, le alici e lo spicchio d'aglio e far rosolare per qualche minuto fino a quando le alici non si saranno sciolte.

Versare la roveja cotta e insaporire con il condimento, facile no?!

Buon appetito!

N.B. Vi suggerisco di aggiungere 2 cucchiai di passata di pomodoro a crudo per rendere il piatto più umido.

 


 

Condividi questo contenuto

Devi essere registrato

Clicca qui per registarti

Aggiungi un commento - Devi essere registrato per farlo